SERRAMONACESCA * Benvenuti nel sito de.. L'Aneme de le Morte...

 

Associazione Culturale     RETROTERRA  

La tradizione popolare abruzzese è ricca di leggende, culti, credenze e racconti inerenti alle festività dell' 1 e 2 novembre. Nei numerosi borghi nel corso dei secoli l'interazione fra riti pagani e cristianesimo ha dato vita ad interessantissime e peculiari tradizioni locali.

A Serramonacesca si narra che nelle nebbiose sere di ognissanti e di tutti i morti, le anime dei defunti vaghino per le vie del paese, fermandosi nelle case a chiedere che venga dato loro qualcosa. Tale credenza, comune a molte zone d'Abruzzo è sopravvissuta a Serramonacesca, dove l'anima dei trapassati è rappresentata da zucche lavorate a mo' di testa.

I bambini passando di casa in casa, recando con loro le zucche illuminate da una candela, bussano  alle  porte  e  come  tradizione  vuole, alla  risposta del padrone  "Chi è?" essi rispondono in coro: " L'ANEME DE LE MORTE ".

Siamo + contenti se ci date gli  €uri.

Quindi i bravi Serresi offrono loro monetine (meglio se uri ), frutta secca, caramelle, ecc.

Queste belle tradizioni vanno man mano scomparendo, prepotentemente scansate da una cieca proiezione verso il futuro, verso l'alternativo, dove il passato sembra non trovare più posto. Una sorta di estrema ricerca verso nuove culture, che paradossalmente fa dimenticare la propria.

Questa manifestazione vuole essere un umile contributo ad una riscoperta delle nostre radici culturali, delle nostre peculiarità, un omaggio alla tradizione popolare abruzzese perché resti viva negli animi delle nuove generazioni, perché della memoria non resti uno sbiadito ricordo.

 

Ringraziamo  vivamente  tutti i Partecipanti, gli  Sponsor,  i  Collaboratori  e  soprattutto  tutti  i SERRESI  che  sostengono  ogni  anno  la  manifestazione.

Si ringrazia per la mistica fucanne lu Patraterne in persona... 

 

Copyright © 2017   L'Aneme de le morte   Tutti i diritti sono riservati.